Creazioni artistiche

Il termine creare racchiude in sé molti significati che a seconda delle di¬verse derivazioni etimologiche rimanda alla dimensione del fare, produr¬re, fabbricare, dare forma ad elementi disorganizzati, ricombinandoli in maniera ordinata generando nuovi significati.
La potenza creativa e vitale degli adolescenti è rintracciabile nei disegni, nei fumetti, nelle opere d’arte realizzati dai ragazzi e dalle ragazze che abitano i servizi terapeutici della Cooperativa Aeper.

Il centro Kaleido è colori ma a volte anche buio, è sfumature, parole sussurrate e a volte gridate, è diversità, storie… Kaleido siamo noi. E proprio noi ragazzi di Kaleido oggi abbiamo deciso di identificarci nella figura del Minotauro, escluso e imprigionato per la sola colpa di esistere. Succede anche a noi, a volte, di sentirci diversi da tutti e di non essere voluti dal mondo. Il nostro labirinto non è un vero e proprio luogo fisico, ma siamo intrappolati nel caos, nei pensieri, nelle fatiche e nelle emozioni che abitano la nostra mente e che abbiamo pensato di rappresentare sulla tela come un intreccio di fili ingarbugliati tra loro e difficili da districare, così come le nostre sofferenze a volte sembrano troppo profonde per essere alleviate. Questi fili, però, sono tutti colorati, perché vorremmo rappresentare anche la speranza di poter trovare la via d’uscita dal nostro labirinto, che siamo convinti di poter ricercare dentro ognuno di noi. Il percorso che stiamo facendo non è facile, ci sono giorni in cui i fili sono più annodati che in altri, ma siamo certi che ognuno di noi, a modo suo, troverà il colore che lo condurrà all’uscita dal suo labirinto.

Kaleido raccontato in un fumetto

Riflessi-one

“Riflessi-One”

Siamo in grado di guardarci in uno specchio?
Non è sempre troppo invaso dalle lacrime delle nostre paure?
Come nel paese di Alice, Riflessi-one ci immerge in un
mondo sfumato, incapace forse di tracciare distintamente i confini
tra me e l’altro.
Ma la sua forza è struggente, nel lasciarci immaginare un’esistenza
Diversa.
Pronta ad accoglierci.
(Federico Betta)

La fotografia Riflessi-one ha ricevuto una menzione al merito nel concorso fotografico promosso dalla Fondazione Scientifica Mito&Realtà. Le opere sono state esposte nella giornata studio “Transiti nell’adolescenza e nell’età adulta”. È stata realizzata da un adolescente che abita la comunità Piccola Stella.